ReteCinema

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Taumatropio

ELEMENTI DEL LINGUAGGIO > Pre-cinema

Il Taumatropio

di Vincenzo Pasquali e Vincenza Meloni

Già nel 1826 era stato inventato il Taumatropio (v. fig.1). Sul piano della tecnica il cinematografo nasce dalla soluzione di un problema di fisica: la fusione di due immagini consecutive usando il principio della permanenza delle immagini sulla nostra retina. Si trattava dunque di realizzare un artificio meccanico che consentisse di riprodurre su uno schermo per mezzo della proiezione di un certo numero di figure la fluidità del movimento reale. I primi tentativi vennero dall'Inghilterra: John Ayrdon Paris e W. H. Filton nel 1826 inventarono il Taumatropio (dal greco "thauma" meraviglia, sorpresa e "tropos" che significa volgere) un apparecchio molto semplice costituito da un disco di cartone disegnato sulle due facce: su un lato era disegnato un uccello, mentre sull’altro poteva essere disegnata una gabbia.


fig.1

Questo disco di cartone era legato alle due estremità da uno spago, e facendo girare lo spago si faceva girare velocemente il disco, alternando in maniera velocissima le due facce: il risultato, proprio grazie alla persistenza retinica, era che questi due disegni davano vita ad un terzo disegno, che conteneva contemporaneamente sia l’uccello che la gabbia, cioè l’uccello in gabbia (v. animazione).
La differenza tra il taumatropio e gli strumenti che verranno in seguito (il
fenachistoscopio o lo zootropio) è che attraverso il taumatropio non si ha la visione di un’immagine in movimento, ma soltanto di un’immagine diversa dalle prime due, la terza immagine, infatti, è ancora un’immagine statica; invece gli strumenti successivi daranno l’impressione del movimento.

Movimento meccanico del Taumatropio

-

Effetto ottico del Taumatropio

-

DUE ESEMPI DI TAUMATROPIO

Home Page | CHI SIAMO | CONTATTI | COMUNICAZIONI | NEWS | BLOG | ELEMENTI DEL LINGUAGGIO | FORME DEL DISCORSO | ANALISI DEL FILM | CINEDIDATTICA | LINKS | FILM SITI RIVISTE LIBRI | ARCHIVIO | E-LEARNING | Mappa del sito

"Aggiornato il 07 ott 2013"

Torna ai contenuti | Torna al menu