ReteCinema

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Charlot in versi

CINEDIDATTICA > Prodotti > Altri testi

Il Monello in rima…

Un povero vetraio per strada ha trovato
Un bimbo solo e abbandonato,
Invano a qualcuno cerca di darlo
E alla fine decise di adottarlo.

Tra i due nasce un grande affetto
E presto il bambino diventa un ometto.
Il papà adottivo vuole aiutare
E lo segue quando va a lavorare.

Egli rompe a sassate finestre e vetrate
Che vengono subito dal papà aggiustate.
La mamma diventa ricca e famosa
E inizia una lunga ricerca affannosa.

Vorrebbe riavere con sé il suo bambino
E non si accorge di averlo vicino!
Ritorna alla fine il suo figlio adorato
Ma non lo separa da chi l’ha trovato.

Scuola Elementare “G. Ungaretti” di Candia (Ancona)

Tempi moderni

Sempre in fabbrica a lavorare
Senza potersi mai fermare,
Tutti ammassati nei capannoni
Tra viti, ingranaggi, leve e bulloni.

Si inizia il lavoro presto al mattino
E occorre timbrare il cartellino.
Nella catena di montaggio
Ci vuole attenzione e un po’ di coraggio.

Neppure a pranzo ti puoi fermare,
C’è anche una macchina che ti può imboccare.
Tutto è difficile, si va di fretta
E tu diventi una marionetta.

Scuola Elementare “G. Ungaretti” di Candia (Ancona)

Home Page | CHI SIAMO | CONTATTI | COMUNICAZIONI | NEWS | BLOG | ELEMENTI DEL LINGUAGGIO | FORME DEL DISCORSO | ANALISI DEL FILM | CINEDIDATTICA | LINKS | FILM SITI RIVISTE LIBRI | ARCHIVIO | E-LEARNING | Mappa del sito


Menu di sezione:

"Aggiornato il 07 ott 2013"

Torna ai contenuti | Torna al menu